Roma 12 maggio 1977: quando lo stato ammazza cittadini inermi


kossiga
Per non dimenticare Giorgiana Masi (Roma, 6 agosto 1958 – Roma, 12 maggio 1977) e soprattutto per ricordare che lo Stato – con il monopolio della forza e con i suoi picchiatori mercenari – è il primo criminale, primo nemico della libertà.

Francesco Cossiga, assassino:
«Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand’ero ministro dell’Interno. […] Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, INFILTRARE IL MOVIMENTO CON AGENTI PROVOCATORI PRONTI A TUTTO, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città. […] Dopo di che, forti del consenso popolare […] LE FORZE DELL’ORDINE NON DOVREBBERO AVERE PIETÀ E MANDARLI TUTTI ALL’OSPEDALE. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano». (23 ottobre 2008)
Intervista completa all’assassino: http://temi.repubblica.it/…/francesco-cossiga-%C2%ABvoglio…/

Il mandante un ministro senza scrupoli, gli esecutori dei violenti mercenari. Del resto se il tuo lavoro è dire “sì signore” e obbedire a qualsiasi ordine senza preoccuparti dell’etica e delle conseguenze delle tue azioni, queste sono le inevitabili conseguenze.

«Quel 12 maggio 1977, alla fine, una ragazza, Giorgiana Masi, resta sul terreno, centrata da un colpo di pistola. […] A sparare quel giorno sono agenti di polizia o carabinieri travestiti da Autonomi; non è una presunzione: grazie a un filmato e decine di testimonianze poi raccolte in un libro bianco curato e pubblicato dal Partito Radicale, è possibile provare che poliziotti infiltrati prendono ordini e forse si riforniscono di proiettili in mezzo a riconoscibili funzionari» – Valter Vecellio
Articolo completo: https://medium.com/notizie-radicali/a-futura-amnesia-96678e6a8abf

Annunci

Una risposta a “Roma 12 maggio 1977: quando lo stato ammazza cittadini inermi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...